Castello di Pulsano

Castello di Pulsano

 Pulsano, venti chilometri da Taranto, undicimila abitanti vuole la “prova” del fantasma che nelle notti di luna piena pare che si aggiri – una donna giovane vestita di bianco e con i capelli biondi – nelle stanze del castello De Falconibus. Dovrebbe essere il fantasma di Angelica, figlia unica di Renzo Delli Falconi. Renzo De Falconibus, nato a Pulsano nel 1286, trova la morte nella sua terrà a quaranta anni nel 1326 quando combatte l’ultima battaglia lungo la costa pulsanese per difendere la sua gente dalle orde africane e pagane immolandosi con i suoi soldati in un tratto di costa che da allora si chiama Terrarossa, in ricordo del sanguinoso evento. Sua figlia Angelica, allora 18enne, rimasta sola e indifesa, viene prima imprigionata, poi decapitata e il suo corpo gettato nella torre del castello che custodisce ancora oggi il terribile segreto. Per avere “conferma” dell’esistenza del fantasma di Angelica arrivano a Pulsano i Ghost Hunters Puglia. Il gruppo di studio effettuerà rilevamenti con videocamere e fotocamere particolari, e anche con registratori di ultrasuoni ed infrasuoni, rilevatori di campi elettromagnetici. La storia di Pulsano è una storia antichissima: vi sbarcò con il suo esercito Pirro il re dell’Epiro. 

 

Fonte: corrierenazionale.it