I fantasmi sono delle entità leggendarie, senza corpo, in grado di attraversare le cose e gli oggetti, spesso caratterizzati da una spiccata luminosità. Il fantasma classico che abbiamo tutti in mente è associato alla presenza di una specie di lenzuolo, sotto cui ci dovrebbe essere un corpo che ne dà la forma umana.

In realtà il fantasma dovrebbe essere “un’apparizione”, in particolar modo di una persona scomparsa che non c’è più.
Tipologie di fantasma
  • fantasma che appare in punto di morte: si tratta di un’apparizione in cui uno spirito si manifesta a una persona cara mentre il suo corpo sta morendo. Questi spiriti possono percorrere anche lunghe distanze e sembra che siano fatti di carne ed ossa veri.
  • poltergeist: questo fantasma si manifesta soltanto attraverso suoni e movimenti di oggetti. E’ uno spirito invisibile che può provocare rumori o far cadere oggetti, sbattere porte, ecc. Questo tipo di fantasma appare solitamente in luoghi a lui cari in vita, una casa, un cimitero o anche solo una stanza. E’ uno spirito mansueto e soltanto raramente può creare problemi, se sente il luogo a lui caro minacciato da qualcuno o qualcosa.
  • fantasmi ciclici: questi fantasmi sono soliti apparire ciclicamente, nello stesso giorno o anno o lustro di anniversario della loro morte. Un fantasma famoso è quello di Anna Bolena, che si manifesta ogni anno a Kent, in Inghilterra, o quello di Azzurrina, che si manifesta ogni 5 anni a Montebello, in Emilia Romagna.
  • fantasmi infestanti: sono quei fantasmi che infestano determinati luoghi, impadronendosene del tutto e facendo in modo che i padroni se ne vadano al più presto! Questi fantasmi possono impadronirsi di qualunque edificio, come chiese, case, castelli, hotel. Le loro azioni sono sempre le stesse e possono essere anche visti da alcuni umani predisposti, hanno contorni sfumati e a volte i lineamenti del viso sono ben definiti.
  • fantasmi fate: sono chiamati anche banshee perché appaiono principalmente in Irlanda e Scozia. Questi fantasmi sono principalmente donne e si manifestano con suoni di grande dolore poco prima della morte di un loro caro. Di solito soltanto i famigliari sono in grado di sentire questi orribili lamenti che hanno il solo scopo di ammonire il pericolo. Le fate si mostrano con tratti scheletrici e occhi luminosi.
  • fantasmi di persone vive: non sono in realtà dei veri fantasmi, in quanto il loro manifestarsi è associato a forti stress emotivi, in seguito ai quali il corpo si sdoppierebbe per permettere a un famigliare di poter essere avvisato del pericolo del suo caro.
  • fantasmi di animali: si manifestano ai propri padroni in seguito alla loro morte. Spesso sono fantasmi di animali domestici, quali cani e gatti, ma non sono rare apparizioni di cavalli, tigri o creature mitologiche. Questi animali di solito tornano nella loro casa senza dare fastidio agli esseri umani.
  • oggetti fantasma: sono oggetti che continuano, dopo la loro “morte” ad avere vita propria. Famose sono le carrozze (con cavalli), ma anche treni (il treno fantasma di Lincoln), auto, orologi, quadri…

Fantasmi celebri: tra i fantasmi più famosi possiamo ricordare quello di Marylin Monroe, che appare al Roosevelt Hotel di Hollywood o nei pressi della sua tomba a Los Angeles, il fantasma di Lincoln, che appare alla Casa Bianca, il fantasma di Napoleone, il fantasma di Enrico VIII, quello di Marfisa d’Este, anche se più famosi sono i fantasmi delle rock star quali Elvis Presley che pare appaia in una casa di famiglia a Cardiff, nel Galles, o quello di John Lennon, che appare spesso in presenza della moglie Yoko Ono, o il fantasma di Jim Morrison, che appare sempre nei pressi della sua tomba, nel cimitero degli artisti a Parigi.

 

I cacciatori di fantasmi: beh, li conosciamo tutti, sono i famosi Gosthbusters! Dei personaggi che utilizzavano attrezzature insolite per catturarli! In realtà i cacciatori di fantasmi esistono davvero e non sono solo personaggi dei film americani. Le attrezzature che utilizzano sono ben diverse da pistole laser o zaini speciali. Oggi i cacciatori di fantasmi lavorano molto e con attrezzi speciali e altamente tecnologici, per rilevare ombre, orme, temperature, infrarossi, ecc.

 

La festa di Halloween: si festeggia il 31 ottobre ed è tipicamente americana, ma da diversi anni ha spopolato in Europa arrivando anche da noi in Italia. Questa festa nasce come leggenda: anticamente si pensava che ogni 31 ottobre le salme dei defunti venissero a portare visita ai propri cari. Per questo venivano accesi lumini e lanterne, per scacciare gli spiriti cattivi. Spesso questi lumi venivano inseriti dentro zucche intagliate che dovevano spaventare i maligni. Oggi Halloween è una festa per bambini, in cui si usa mascherarsi e regalare dolcetti oppure rifilare scherzetti. E tu, sei più per il dolcetto o per lo scherzetto?